LA STORIA

Nati nel 1970 sotto la basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria, i Forum Studios si trovano a Roma, nel cuore pulsante del quartiere Parioli: piazza Euclide.
Gli studi furono fondati con il nome ‘Ortophonic’ da quattro compositori Armando Trovajoli, Ennio Morricone, Luis Bacalov e Piero Piccioni, insieme a Enrico De Melis, ai fonici RCA Sergio Marcotulli e Pino Mastroianni e al compositore e direttore d’orchestra Bruno Nicolai.
Dal 1970 al 1979, sotto la sapiente direzione dei Maestri e di De Melis, gli studi sono uno dei massimi punti di riferimento per la discografia nazionale, ospitando personalità del calibro di Fabrizio De Andrè, Mireille Mathieu e Gato Barbieri – oltre ai Maestri fondatori -, partecipando alla realizzazione di grandi capolavori tra discografia e colonna sonora: da ‘Storia di un impiegato’, a ‘Concerto Grosso per i New Trolls’, fino alle musiche di ‘Ultimo tango a Parigi’, ‘Profondo Rosso’, ‘Febbre da Cavallo’ e ‘Aggiungi un posto a tavola’, nella prima messa in scena con un indimenticabile Johnny Dorelli.
La perfetta acustica, l’eccezionale capienza della sala A adibita alle grandi formazioni orchestrali, il sapiente  lavoro degli ingegneri del suono e la fervida creatività e maestria delle più importanti firme della musica da film e pop italiana consentirono un rapido sviluppo e popolarità alla struttura che in meno di un decennio fu considerata, a livello nazionale e internazionale, un autentico “tempio del suono”, ogni giorno testimone della nascita di centinaia di indimenticabili produzioni discografiche.

 

Nel 1979 la struttura cambiò il suo nome in ‘Studi Forum’ e venne rilevata da Franco Patrignani: stimato ingegnere del suono proveniente da una lunga esperienza in RCA e nei Sonic Studios che, insieme alla moglie Emma Gibellini, guidò gli studi per oltre un ventennio stimolandone la crescita e la reputazione a livello tecnico e manageriale, grazie ad un costante lavoro di aggiornamento delle tecnologie nel passaggio dall’era analogica al digitale.
E’ questa l’epoca di massimo sviluppo internazionale degli Studios, che accoglieranno tra le loro mura personalità come i Duran Duran, George Garvarentz, gli Inti-Illimani, Leonard Bernstein, Alex North, Chet Baker, Maurice Jarre, Jerry Goldsmith, Evan Lurie, Roman Vlad, Vangelis e molti altri. Insieme a loro, anche i grandi interpreti della tradizione musicale italiana: Renato Zero, Raffaella Carrà, Claudio Baglioni, Fred Bongusto, Nicola Piovani, Domenico Modugno, Adriano Celentano, Renzo Arbore, Riz Ortolani, Massimo Ranieri, Zucchero, Francesco De Gregori, Jovanotti, Alex Britti, Franco Battiato, Andrea Bocelli e molti altri ancora.
Gli Studi continueranno a essere ampiamente frequentati anche dai quattro maestri fondatori che proprio in questi anni realizzeranno grandissimi capolavori tra cui i premi Oscar “Nuovo Cinema Paradiso” (E. Morricone) e “Il Postino” (L. Bacalov) e altri titoli indimenticabili come “C’era una volta in America” (E. Morricone).
Sono innumerevoli i premi nazionali e internazionali che conquistano le opere nate negli studi in questi anni, tra dischi di platino, Oscar, David di Donatello, Orsi di Berlino e Nastri d’Argento.
Passano oltre vent’anni e il cambio di rotta è maturo per gli studi, che necessitano di un ammodernamento delle attrezzature e nella gestione. Nasce nel 1996 ‘Forum Music Village’ e sarà Marco Patrignani (figlio di Franco ed Emma), produttore e imprenditore culturale, che si caricherà sulle spalle l’onere di conservare l’eredità delle storiche sale in piazza Euclide e ampliare l’attività dell’azienda attraverso la produzione di eventi dal vivo fuori dagli studi e cine-concerti. Tra le attività, la creazione nel 2010 dell’Orchestra Italiana del Cinema, prima compagine sinfonica – presieduta dallo stesso Patrignani – dedicata all’interpretazione dal vivo delle grandi colonne sonore del cinema italiano e internazionale e che porterà per la prima volta nei teatri e auditorium Italiani la serie di cine-concerti di ‘Harry Potter’ e all’interno del Colosseo ‘Il Gladiatore’ in cine-concerto, per un evento benefico in collaborazione con la fondazione Bill & Melinda Gates, il Rotary Club e alla presenza del premio Oscar Russell Crowe.

Ma la vita degli studi di registrazione non si ferma: in seguito a un ingente ammodernamento tecnologico, a governare e coordinare l’attività delle sale giunge Fabio Patrignani, fratello di Marco e tra i migliori ingegneri del suono tutt’oggi in circolazione, che vanta importanti collaborazioni nazionali e internazionali, dalla musica da film al pop, rock e jazz – tra i tanti E. Morricone, N. Piovani, J. Lennon, D. O’Riordan, Vangelis, Danger Mouse e 2Cellos.

Dalla fondazione del ‘Forum Music Village’ innumerevoli artisti e compositori si sono succeduti nelle storiche sale, coprendo come mai prima d’ora lo spettro musicale e di produzione, plasmando gli studi e rendendoli una vera e propria culla di grandi successi: dai premi Oscar de “La vita è Bella” (N. Piovani) e “The Hateful Eight” (E. Morricone) ai dischi di platino di Renato Zero, Claudio Baglioni, Morrissey, Giorgia, Placido Domingo, Il Volo e Andrea Bocelli, ospitando produttori del calibro di Brian Eno, Bob Ezrin, Rob Ellis, Joe Ciccarelli, Michael Beinhorn, Cam Blackwood, Tony Visconti, Mike Hedges, e Robert Kraft, registi di fama mondiale come Bernardo Bertolucci, Steno, Dario Argento, Federico Fellini, Mario Monicelli, Sergio Leone, Giuseppe Tornatore, i Fratelli Taviani, Pupi Avati, Franco Zeffirelli, Dino Risi, Brian De Palma, Oliver Stone e Barry Levinson.

Dopo venticinque anni di grandi successi, tra studio, orchestra ed eventi, e a 50 anni dalla fondazione degli studi, nel 2020 ‘Forum Music Village’ forte della sua esperienza multidisciplinare, avvia una importante operazione di rebranding creando i ‘Forum Studios’ che comprendono: gli storici studi di registrazione in piazza Euclide; il Forum Theatre (già teatro Euclide), un teatro immersivo e multidisciplinare, dalla prosa all’attività concertistica fino ai corporate events e alle proiezioni cinematografiche; il Limbus Club, un club esclusivo all’interno della struttura degli studi con cucina, cocktail bar e programmazione di eventi; il consolidamento dell’expertise e delle infrastrutture per la produzione di eventi dal vivo, streaming e multimediali, con tecnologie di altissimo livello audio e video; il prosieguo e ampliamento dell’attività concertistica dell’Orchestra Italiana del Cinema, in Italia e all’estero con i tour mondiali in Cina, Arabia Saudita e molto altro ancora.
“Proud past, promising future” è il nuovo claim dell’azienda che con coraggio e creatività si affaccia a nuove sfide e grandi progetti.

CONTATTI

DAVIDE DELL’AMORE
Supporto tecnico

+ 39 06 80 84 25 9 [email protected]

GIULIO FALLA
Prenotazioni e Management

+ 39 06 80 84 25 9
[email protected]

SEGUICI

FORUM_THEATRE_negativo_orizzontale-1-1.svg
FORUM_ACADEMY_negativo_orizzontale-1-1.svg